Cosa vedere ad Alghero

Visitare Alghero, il centro Storico e i Bastioni

Piccola isola linguistica e culturale all’interno dell’isola madre, nel cuore della Riviera del Corallo Alghero richiama ogni anno, anche in bassa stagione, un importante flusso turistico.

La presenza dell’aereoporto e fino a qualche tempo fa di un intenso traffico low cost, ha permesso in particolare alla cittadina dai connotati catalani, lo sviluppo di un’offerta turistica e culturale molto apprezzate.

L’incantevole centro storico in stile catalano aragonese, dove ha sede la facoltà di architettura e design e nel quale si trovano numerosi locali pubblici, negozi alla moda, monumenti storici, ogni sera si popola della movida che in estate fa le ore piccole e prosegue spesso per discoteche e altri locali notturni. Le sue spiagge bianche e l’ampia area pedonale a ridosso nella zona del porto, popolata da baretti e locali, ricorda il litorale di Barcellona.

Gli algheresi hanno conservato dall’antica dominazione catalana l’uso della lingua, nella sua versione locale, oggi riconosciuta dal governo italiano come lingua minoritaria.

Un legame che si rivela anche nella presenza in città della sede istituzionale di una delegazione del governo regionale della Catalunya.

Ma la storia del territorio su cui sorge Alghero ha origini molto più antiche dell’epoca medievale. A pochi chilometri di distanza è possibile visitare l’antica necropoli di Anghelo Ruju, mentre sulla strada per Capo Caccia, dopo le spiagge delle Bombarde e Lazzaretto, nella baia di Porto Conte, si trova il complesso nuragico di Sant’Imbenia.

Al tuo servizio per la tua vacanza a Porto Torres

Chiamaci al  +39 079 513834 o al  +39 340 3109345 o scrivici